COMUNE DI FRASCATI

Coordinate geografiche di Frascati, Italia:
Latitudine: 41°48′32″ N 
Longitudine: 12°40′45″ E 
Altitudine sul livello del mare: 326 m

Superficie: 
22.41 km²
Abitanti: 
21 285 [1] (31-12-2010)
Nome abitanti: 
Frascatani
Frazioni: 
Cisternole, Cocciano, Pantano Secco, 
Prataporci, Villa Muti, Selvotta, Vermicino
Comuni confinanti: 
Roma, Grottaferrata, Monte Porzio Catone
Patrono: Santi Filippo e Giacomo 
Giorno festivo: 3 Maggio
Alla scoperta di Frascati

Frascati,  a pochi chilometri a sud di Roma, offre al turista ed al viaggiatore l’opportunità di scoprire luoghi già apprezzati dai Romani e dai Papi per le amenità e la tranquillità delle zone e la possibilità di attingere a prodotti enogastronomici di alta qualità, tra i quali spiccano il vino e l’olio. Non a caso in queste zone, Romani e Papi hanno costruito ville ancora visibili ed alcune  anche visitabili. La cittadina inoltre è collegata con Roma, attraverso una tratta ferroviaria per una percorrenza di circa 30 minuti; anche per questo Frascati rappresenta una località e residenza, cara al turista che desidera vivere alcuni giorni alla scoperta di questi luoghi e di Roma, senza il caos del traffico della grande metropoli.

Possiamo datare la nascita di Frascati intorno all’anno 1191 d.c. a seguito della distruzione di Tuscolo. Ma già intorno alla metà dell’anno 800 d.c. due papi elargivano ricchi doni a due chiese site in locus qui vocatur Frascata. La visita delle chiese di Frascati, è uno spaccato di storia Medioevale e Rinascimentale. Incontreremo personaggi che vanno da Lucrezia Borgia, a Papa Clemente VIII, da Lucrezia Della Rovere a Beatrice Cenci. Le chiese, quasi tutte barocche , sono piene delle opere degli artisti del tempo e che hanno lavorato nella Roma rinascimentale dei papi. Incontreremo opere di Pietro da Cortona, Andrea PozzoGerolamo Muzziano , Giovanni Fontana . Girando a piedi per la città scopriremo terrazze che affacciamo su Roma e sull’Agro Romano. Tempo permettendo, vedremo S.Pietro, e poi Tivoli, il Soratte, i monti di Tolfa e infine il mare Tirreno. Visiteremo  la monumentale fontana di Villa Torlonia, oggi parco pubblico dopo la distruzione della villa a causa del bombardamento dell’8 settembre ‘43  e ci fermeremo ad ammirare e parlare della affascinante villa Aldobrandini (già Balvedere) una delle 12 ville rinascimentali costruite in questi luoghi  tra il XVI e il XVII secolo da papi e/o cardinali. Avendo tempo, possiamo fermarci nei negozi caratteristici  per acquistare  la Pupazza frascatana o fermarci a degustare ed acquistare del buon vino da produttori locali. Se poi volete fermarvi per un pranzo o una cena, ascoltate i nostri consigli: ristoranti, trattorie, osterie, vegetariani e vegani, qui non mancano e soddisferanno sicuramente i vostri palati.